#ICEBUCKETCHALLENGE IL PRESIDENTE GIGLIOTTI COMUNICA LA SUA OPINIONE

Sono passati 10 giorni da quando come presidente di viva la vita Italia ONLUS ho dato il via alla IcebucketChallenge for Als-sla pubblicando in prima persona il mio video appello con doccia.
Subito il giorno a seguire il presidente nazionale di AISLA ha avviato la campagna mediatica raggiungendo  eccellenti risultati di fundracing . Si è rivolto sin da subito lanciando sfide a personaggi famosi del mondo dello sport dello spettacolo che hanno aderito e raccolto l’invito . Ha poi dato il via alla trentennale rete organizzativa di Aisla che ha replicato su tutto il territorio l’effetto virale dell’iniziativa
Come malato e come presidente di un’associazione minore formulo i miei ringraziamenti a chi è riuscito e ci ha consentito di ottenere questi importanti risultati , ovviamente in primis ad AISLA e tutti quelli che riconoscono in questa associazione la rappresentatività e l’importanza del loro operato sui vari territori da anni.
Noi come piccola (di recente costituzione ) associazione , non avendo ne testimonial ne persone famose a cui rivolgerci , ci siamo proposti ai nostri amici ai nostri conoscenti agli ammalati sì perché noi siamo un’associazione di soli ammalati che spesso organizza dietro una tastiera e un video.
Subito abbiamo visto clips di appelli da ogni angolo , dalle spiagge,  dalle montagne , dai giardini di casa ma purtroppo abbiamo notato che il passaggio da un divertente gioco a disporre un bonifico anche piccolo per una donazione non è così automatico anzi.
Colgo l’occasione quindi di invitare colori i quali hanno partecipato a questo gioco a riflettere e magari nei prossimi giorni poter ancora donare. Ringrazio invece sin da subito chi lo ha già fatto e anche chi magari non ha scelto le coordinate iban della nostra associazione per la sua donazione , non fa nulla.
Viva la vita Italia ONLUS ad oggi ha raccolto € 4000 lo so forse bastano solo per pagare una cena a un team di ricerca in fondo devono pur mangiare ; scherzi a parte saremo lieti di mettere a disposizione anche questa nostra piccola risorsa del più importante zaino di Aisla ovviamente nella misura in cui verrà raccolto il nostro appello di essere ascoltati per poter individuare insieme i progetti di ricerca più concreti e più vicini alle aspettative dei malati che , in fondo in qualche misura oltre ad esserlo , rappresentiamo anche noi.
Se questo non sarà possibile , Viva la Vita Italia comunque renderà pubblico il beneficiario del bonifico e/o il progetto di ricerca che sarà scelto dal direttivo per essere finanziato.

Il Presidente
Giacomo Gigliotti

Viva la Vita Italia

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.