Viva la vita ONLUS Italia eroga € 13.000 alla ricerca di base adottando un progetto pilot vincitore di bando AriSla

IRKALS – Immune response against HERV-K in ALS patients

I Retrovirus endogeni umani (HERVs) sono residui di infezioni retrovirali che si sono verificate nei nostri antenati e sono stati incorporati nel nostro DNA. Nel genoma umano esistono oltre 800.000 regioni che mostrano una qualche forma di sequenza HERV integrata nel DNA.

Recenti ricerche hanno messo in evidenza la presenza di quantità elevate del retrovirus HERV K ed anticorpi contro il retrovirus stesso, nel sangue e nel fluido spinale di una parte dei pazienti affetti da SLA. In questo progetto si indagherà il coinvolgimento di HERV-K nella SLA, in particolare sarà verificato se l’espressione delle sequenze HERV sia correlata alla gravità della malattia e se i livelli delle sequenze trascritte di HERV K e la risposta immunitaria contro il retrovirus nel sangue o nel fluido spinale possano essere utili come biomarcatori per monitorare la progressione della malattia e la risposta alla terapia.

Obiettivo del progetto sarà esaminare l’espressione di HERV K e la risposta immunitaria umorale e cellulare nei confronti degli antigeni di HERV-K, nel siero e nel liquor dei pazienti SLA e confrontarli con la risposta ottenuta in altri pazienti neurologici (Sclerosi Multipla, Progressive Cognitive Decline) e controlli sani.

Gli esperimenti preliminari hanno dimostrato che HERV-K 1 e HERV-K 2 sono riconosciuti in maniera significativa nel siero di diversi pazienti affetti da SLA rispetto ad altre condizioni. Altri differenti sottogruppi del virus sono risultati specifici per altre malattie neurologiche.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe interessarti…

A presto caro Fratello

Il nostro grande fratello Savino è tornato alla casa del Padre con la sua serenità…

Non solo una storia di AMICI

“La tua passione e l’amore per il nostro quartiere ci unisce tutti in un unico…

Studio pilota in parte finanziato da Viva la vita Italia adottando il bando Arisla

Un gruppo di ricerca dell’Università di Sassari ha firmato uno studio che contribuisce a far…