Buone nuove in vista, riabilitazione via Skype per i malati di SLA per raggiungerli a domicilio

A fronte di debellare tutte le barriere che attanagliano i malati neurodegenerativi, parte un nuovo servizio in questi giorni… la teleriabilitazione, realizzata dal reparto di Medicina riabilitativa dell’ospedale di Piacenza in collaborazione con il team multidisciplinare che segue i malati.

“Abbiamo pensato di utilizzare la tecnologia – spiega il fisiatra referente del percorso diagnostico terapeutico assistenziale Andrea Pasquini – per seguire i pazienti Sla, che sono particolarmente fragili, casa per casa. L’attività non serve a sostituirsi alla riabilitazione ambulatoriale o domiciliare, ma è semplicemente complementare. Si aiutano infatti i malati e i loro caregiver a gestire al meglio le esigenze delle persone a domicilio, educando chi si occupa dell’assistenza e monitorando costantemente le situazioni, senza doversi spostare”.

Per il momento i trattamenti si svolgono in fascia oraria mattutina, due volte alla settimana per dieci settimane e sono condotti via Skype da fisioterapisti, che sono in ospedale. Alla fine del ciclo di teleriabilitazione, è sempre garantita la visita di controllo da parte dello specialista fisiatra, per fare il punto sul progetto riabilitativo. Il primo gruppo di pazienti è già stato individuato e inizierà le sedute domani.

Questi servizi, sempre più, stanno prendendo piede in tutte le zone d’Italia e si spera che quanto prima si riesca a migliorare la qualità della vita dei nostri cari affetti da queste gravi malattie.

 

fonte: liberta.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti può interessarre anche...

NEMO BRESCIA E CAMPIONI PER LA VITA

Viva la Vita Italia ha partecipato alla inaugurazione del Centro clinico NEMO Brescia fortemente voluto…

Giornata nazionale SLA 2020

Quest'anno Viva la Vita Italia vuole celebrare la giornata SLA invitando la comunità scientifica a…

Un nuovo potenziale approccio terapeutico

I ricercatori del San Raffaele hanno associato per la prima volta un malfunzionamento del complesso…

SLA: un nuovo test della saliva svela dai sintomi alla diagnosi precoce

È importante sottolineare che i ricercatori hanno recentemente suggerito che riluzolo potrebbe essere ancora più…