Cipolloni il Giornalismo Sbagliato!!!

“Si è creata una spaccatura netta, forse insanabile, tra i fanatici della cura miracolosa e i suoi detrattori. È una storia che si ripete. Perché un paese senza cultura scientifica è un paese allo sbando e senza anticorpi”così Daniela Cipolloni, giornalista Free-lance su Wired Italia del 25/10/2013.

Gentilissima Daniela, Condividiamo alcuni punti del suo articolo, soprattutto quando mette in evidenza gli infiniti risvolti di questa situazione, (STAMINA) come anche la Sua domanda:

La responsabilità di chi è?”… ecco per rispondere veramente a questa domanda è doveroso fare un premessa.

 I giornalisti come lei sono coloro che attraverso una critica analisi, e profonda informazione, possibilmente imparziale fanno crescere la coscienza della popolazione.

Per fare poi i giornalisti è’ inoltre necessario che le notizie apprese vengano verificate.

Carissima Daniela Cipolloni, apprezziamo l’interesse che Lei dedica a questa vicenda, ma non accettiamo come continua a giudicare il metodo Stamina.

Lei si è presentata alla conferenza con un blocchetto di appunti della Novartis (azienda farmaceutica), cosa che però non quadra è stato il suo atteggiamento chiaramente opposto a tale vicenda.

Noi non giudichiamo la Sua posizione critica, tuttavia vorremmo che tale impegno e attenzione venga rivolto non unicamente a Stamina, ma anche ad altre sperimentazioni, ad esempio quella di Genova sul protocollo Melazzini, la quale ha prodotto già una vittima, ma stranamente nessun giornalista ne parla.

Vorremmo magari avere spiegazioni su ciò che sta facendo Angelo Vescovi nella sua sperimentazione sulla SLA, così tanto acclamato dalla Lorenzin (Ministro della Salute) come possibile  “cura”, eppure la stessa ha prodotto in fase 1 già due morti.

Ci chiediamo qual è il ruolo di giornalista scientifico, che dovrebbe magari scovare cliniche private (tantissime in Italia) che applicano metodi molto discutibili?

Voi giornalisti vi concentrate unicamente su un metodo che da due anni viene eseguito senza alcun effetto collaterale in una struttura pubblica.

Lei, carissima Cipolloni, è stata invitata alla trasmissione “La Vita in Diretta”, ove era presente anche il dott. Villanova, il quale Le ha lanciato un forte input che spero non Le sia sfuggito: Stamina non è solamente una fondazione, Stamina oggi rappresenta quel tipo di studio che dimostra quanto le staminali mesenchimali, risultano essere decisamente più attrattive ed interessanti di altre staminali, come ad esempio quelle della Cattaneo, le embrionali.

Cipolloni capiamo che Lei deve portare avanti la propria carriera, ma possibile che nessun giornalista racconti cosa succede davvero in questo Paese?  Vogliamo forse ridurre il metodo Stamina così come fatto per il metodo Di Bella?   A tal proposito, vorremmo invitarla a spulciare i documenti che attestano le centinaia di persone che confermano davanti ai giudici della sezione lavoro con pile di cartelle cliniche di essersi salvati con tale metodo.

Perché non informare sul comportamento del Ministero?

Pochi giorni fà, Camillo Ricordi scriveva così:

nessuno discute che ci vorrà cGMP per terapie complesse e quando si allargheranno i trials oltre il primo pilota approvato dal Parlamento, ma imporre cambi al protocollo e cambio di personale che processa le cellule proprio nel momento di verifica di un protocollo con presunti risultati importanti, è la cosa più stupida che abbia mai sentito e chi l’ha proposta dovrà assumersi le sue responsabilità“.

Intanto in queste ore arrivano notizia dell’Interrogazione parlamentare dell’Onorevole Ileana Argentin alla quale il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin non ha MAI risposto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti può interessarre anche...

NEMO Napoli: Finalmente realtà

4 Luglio è un giorno molto importante perché al Centro Clinico NEMO di Napoli sono,…

Noi non ci siamo dimenticati…

Il 27 Giugno 2013 mancava all'affetto dei suoi cari Stefano Borgonovo, e dopo sette anni…

Giornata Mondiale sulla SLA

Nella giornata mondiale sui diritti della sla vogliamo ricordare i fondamentali universali di tutti i…

Buone nuove in vista, riabilitazione via Skype per i malati di SLA per raggiungerli a domicilio

Nuovi servizi che migliorano gli aspetti sul monitoraggio e la riabilitazione dei malati neurodegenerativi, un…