Giornata nazionale SLA 2020

giornata nazionale sla 2020 - viva la vita italia

giornata nazionale sla 2020 - viva la vita italia

Da qualche anno per la GIORNATA NAZIONALE SLA alcune città aderiscono alla iniziativa “Coloriamo di verde la città” il verde della speranza di poter trovare una cura a questa infausta malattia.

La speranza di poter continuare a vivere  dignitosamente il dono della vita. L’edizione 2020 giunge in un difficile periodo di epidemia mondiale del Covid19 e come tutti sappiamo le attenzioni scientifiche e sanitarie sono tutte indirizzate a combattere il virus trascurando e tralasciando tante altre patologie  molto gravi e mortali come la SLA.

Noi malati di SLA pur essendo in certo senso abituati al lockdown, privati e isolati da contatti sociali, in questo periodo siamo stati privati delle assistenze domiciliari, dei controlli periodici e di ulteriori isolamenti spesso più dannosi della malattia.

Quest’anno Viva la Vita Italia vuole celebrare la giornata SLA invitando la comunità scientifica a intensificare la ricerca, tornare a parlare e rifocalizzarsi sulla patologia e rinverdire quella speranza che in molti sembra sbiadita. Non chiediamo oggi donazioni ma auspichiamo un pensiero di vicinanza e solidarietà di tutti verso le sofferenze dei malati di SLA; nelle prossime settimane conosceremo i risultati scientifici di una importante metodica e VIVA LA VITA ITALIA manterrà alta l’attenzione affinché le istituzioni preposte approfondiscano senza preclusioni e preconcetti ogni opportunità di speranza.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti può interessarre anche...

VIVA LA VITA ITALIA DONA IL SUO CONTRIBUTO PER I CENTRI CLINICI NEMO TRENTO E NEMO ANCONA

Viva la Vita Italia ha versato un contributo a Fondazione Serena per le prossime aperture…

NEMO BRESCIA E CAMPIONI PER LA VITA

Viva la Vita Italia ha partecipato alla inaugurazione del Centro clinico NEMO Brescia fortemente voluto…

Un nuovo potenziale approccio terapeutico

I ricercatori del San Raffaele hanno associato per la prima volta un malfunzionamento del complesso…